Home
home
bografia
recensioni
repertorio
programmi proposti
news
discografia
galleria fotografica
contatti

RECENSIONI
Šiškovič ha donato ai musicisti dell'Ensemble Cologne quell'animazione che ben si addice al barocco. Ha questa musica nel sangue questo violinista dal talento immenso. Maestro del suo strumento eccezionale.
Le Courrier Cauchois
FÉCAMP


L'artista, al concerto, ha dimostrato impeccabilità tecnica, intonazione perfetta, scorrevole abilità musicale ed ha portato tutto fino ad una alta perfezione di uguaglianza nei suoni timbrici e precisione ritmica.
Ivan Silič
Primorske Novice
KOPER


...ottima resa della sonata per violino solo di Honegger. II brano, di ascolto non comune, ma dotato di grandissimi pregi musicali, ha permesso a Šiškovič di sfoderare con il suo Stradivari tutta la sua tecnica e la sua bravura con risultati veramente eccellenti.
Co.M.
Messaggero Veneto
UDINE


Strumentista preparato e vigoroso, Šiškovič è da apprezzarsi soprattutto perchè continuo nella sua linea interpretativa, perchè è sobrio ma partecipe dei suoi coloriti. Anche al cospetto di passi brillanti, straripanti nei Capricci di Paganini, privilegia la musica e il disegno costruttivo.
C.G.
I1 Piccolo
TRIESTE


...mi ha convinto il suo orientamento musicale tra le diavolerie tecniche – sento pertanto che lo Stradivari è nelle mani giuste, nelle mani di un artista esperto nel fraseggiare con sentimento, nello sfumare i toni, ossia esperto nel campo dell'interpretazione musicale.
Pavel Mihelčič
Delo
LJUBLJANA


Šiškovič con il suono generoso, pieno e vivo del suo violino, con una dinamica differenziata, con le meditate sfumature dei colori e della forza, con il suo saper trasmettere i pensieri musicali e le tensioni emotive...
Pavle Merkù
Primorski dnevnik
TRIESTE


Il violinista Črtomir Šiškovič ha colpito per la sua impeccabile creazione dei suoni e per la sua tecnica...
U.M.
Kölner Stadtanzeiger
KÖLN


Un'emozione persistente ha suscitato l'interpretazione del concerto per violino in la minore di J. S. Bach, eseguito da Šiškovič e dai musicisti del "Kammer Ensemble Cologne" con prorompente vigore ed omogeneità cameristica.
wi
Westfalen Blatt
BIELEFELD


L'interpretazione di Črtomir Šiškovič che ha eseguito il Poema per violino e pianoforte di E. Chausson è stato un autentico avvenimento. Si tratta di un pezzo in cui si intrecciano passaggi espressivi e delicati, eseguiti con tono rigoroso e chiaro dal violinista che mostra un'incredibile forza espressiva.
Se
Kleine Zeitung
KLAGENFURT


L'esecuzione della sonata in Re maggiore op. 94 di Prokofiev ha lasciato un'ottima impressione... L'effetto stimolante è stato soprattutto il risultato di un'articolazione molto varia, contrassegnata da staccati vorticosi e legati quasi evanescenti.
Goe
Frankfurter Allgemeine Zeitung
FRANKFURT


Non solo riusciva ad eseguire il pezzo con tocco maestro, intonandolo in modo esemplare, ma sapeva anche entusiasmare il pubblico con la leggerezza dell'interpretazione e con i suoi assoli...
Marianne Kierspel
Kölner Stadtanzeiger
KÖLN


L'esecuzione del solista ha affascinato non soltanto per la sua tecnica superba, ma anche per la delicata purezza dell'intonazione e per il suono vellutato del suo prezioso strumento.
G.S.
Siegener Zeitung
SIEGEN


Innanzitutto si è messo in evidenza, nella parte solistica, il sommo violinista Črtomir Šiškovič, con il suo modo di suonare così acculturato che ha strabiliato in ogni parte.
Bogdan Učakar
Delo
LJUBLJANA


Il violinista Šiškovič di Trieste stava sopra le notevoli pretese che il concerto di Mendelssohn pone al solista. Giocosamente, senza un minimo segno di sforzo, superava i passaggi veloci, le difficoltà tecniche, emanando una serena tranquillità.
DS/OB
Dreieich Spiegel
FRANKFURT


Rilevo la capacità di eccellente concertatore di Črtomir Šiškovič (alle cui qualità dobbiamo una esecuzione veramente illuminante del difficile Rondò schubertiano) strumentalmente ineccepibile anche nell'impervio divertissement delle variazioni rossiniane.
Vincenzo R. Segreto
La Gazzetta di Parma
PARMA


I momenti di maggiore intensità sono scaturiti dalla lettura più intima dell'espressione Haydniana, quelli raccolti intorno al violino di Črtomir Šiškovič.
Raffaele Fresu
La Nuova Ferrara
FERRARA

Il solista Šiškovič suonando il violino Stradivari - Abergavenny ha impressionato per la padronanza tecnica con cui ha dominato la spigolosa partitura e la resa assai espressiva, ma controllata, delle stupende idee tematiche di cui il concerto è ricco.
Luigi Pellizzoni
Il Messaggero Veneto
UDINE